mdpr1@libero.it

Il mondo è stato creato da un folle, vero?

Commenti (1) Varie ed eventuali

13 settembre 1945.

Mittersill, Alpi di Salisburgo.

Un cuoco dell’esercito americano allora occupante l’Austria alza il gomito bel oltre il dovuto.

Esce per strada, si imbatte in un tale un po’ strano, un tale che cammina come immerso tra le nuvole.

Gli intima di fermarsi.

Quello, neppure lo sente.

Il cuoco tira fuori la pistola e gli spara tre colpi.

Si chiama Raymond Norwood Bell.

Lo prendono.

Lo condannano addirittura a dieci giorni di cella.

Lo rispediscono in patria.

Amen.

Ecco come muore Anton Webern, uno dei più grandi compositori austriaci del Novecento.

Mille le riflessioni possibili.

Mille le implicazioni.

Soprattutto a mio modo di vedere e in questo momento: un mediocre individuo di livello men che ferino, un uomo senza qualità, dedito all’alcol, la feccia invero dell’umanità, con un gesto brutale può eliminare una persona di alto sentire il cui livello umano e culturale non riesce neppure a concepire.

Il mondo è stato creato da un folle, vero?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

One Response to Il mondo è stato creato da un folle, vero?

  1. Roberto Beacco ha detto:

    Dio è stato folle quando insufflando nella creta plasmata gli ha dato la libertà di pensiero e d’azione creandolo a sua immagine!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *