mdpr1@libero.it

Napolitano? Difficile (ma possibile) si possa scegliere peggio!

Commenti (3) Varie ed eventuali

Fascista da giovane, lunghissimamente comunista, uomo secondo il quale l’invasione sovietica in Ungheria del 1956 era “un atto di umanità”, strenuo oppositore dell’Unione Europea e dell’euro salvo diventarne strenuo sostenitore, uomo di potere quanto pochissimi altri, fortemente corresponsabile del fallimento del Paese le cui leve comanda da decenni, Giorgio Napolitano se ne va.

Occorre festeggiare.

Difficile che il successore sia peggiore.

Difficile, ma non certamente impossibile: si pensi, per fare un solo nome, al vero favorito, Romano Prodi.

Orrore!!!

3 Responses to Napolitano? Difficile (ma possibile) si possa scegliere peggio!

  1. Massimo Basso ha detto:

    Sono d’accordo.
    Forse il peggior presidente di tutti.
    Forse perché ho sempre ritenuto Oscar il peggiore ed irraggiungibile.
    Ma probabilmente sbagliavo.
    In ogni caso l’orizzonte (del Quirinale) è pieno di nubi minacciose, con figure dai mostruosi contorni.

  2. Carmine ha detto:

    Al peggio non c’è mai limite…purtroppo!!!

  3. Achille Cusani ha detto:

    Come non ricordare qui la vecchietta che, alla morte del tiranno di Siracusa, piangeva sconsolata in un angolo, mentre la folla esultava? Le chiesero: nonna, ma perché piangi invece di esultare? Il tiranno è morto. Sì certo fece lei, ma io penso a quello che verrà …
    Temo che noi si sia nella stessa situazione: quello che verrà sarà peggiore, considerati i nomi dei “papabili” che girano. Io però non mi limito a piangere: mi sto già informando sulle diverse pratiche per prendere una cittadinanza straniera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *