mdpr1@libero.it

Obama e Cuba? Tanto rumore per poco!

Commenti (2) Varie ed eventuali

Avvenimento storico!!!

Così, all’unisono, i tg, i gr e i quotidiani italiani (ma non solo) annunciando le aperture USA/Cuba.

E, certo, lo scambio di qualche prigioniero e la prossima riapertura delle rispettive ambasciate son un passo avanti.

Ma il problema, il vero problema, è l’embargo.

E per toglierlo il buon Obama non può fare altro che richiedere al Congresso un voto in tale direzione.

Dal prossimo 3 gennaio – data dell’entrata in carica dei congressisti eletti nelle scorse Mid Term elections – la netta maggioranza in entrambi i rami sarà repubblicana.

Obama ha cercato di mettere a segno un colpo politicamente efficace ma deve sperare nei suoi rivali per portare a termine al meglio l’operazione.

Attenti agli eccessivi entusiasmi, cari Mentana e compagnia bella.

Barack Obama e Raul Castro

Barack Obama e Raul Castro

2 Responses to Obama e Cuba? Tanto rumore per poco!

  1. Ennio Cortuso ha detto:

    … e del resto, se anche l’embargo fosse revocato e gli USA volessero venderr merci a Cuba, i cubani come le comprerebbero? Quali beni produce Cuba da scambiare? Cosa possono offrire dopo tutti questi anni di socialismo reale?

  2. Carmine ha detto:

    Penso il “l’abbronzato”, sempre che i Repubblicani gli permettano di portare a termine l’iniziativa, detenendo gli stessi la maggioranza nei due rami del Parlamento, abbia mostrato per l’ennesima volta la povertà della sua politica estera ( stendendo un velo su quella interna ) che ha caratterizzato tutto il suo doppio mandato. Ha cercato, a mio parere, un colpo ad effetto ( tipo Caduta del Muro di Berlino ) per passare sui libri di storia. Temo per lui che non gli riuscirà e che sarà ricordato unicamente per essere stato il primo Presidente nero a ricoprire la carica di Presidente USA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *