mdpr1@libero.it

Giallo di Ragusa: mettiamo in galera giornalisti e curiosi

Commenti (1) Varie ed eventuali

Giallo di Ragusa: non se ne può più!

I telegiornali, i giornali radio aprono con le notizie relative (quasi sempre inventate di sana pianta); non pochi talk show ancora una volta si scatenano.

Centinaia di giornalisti sul posto.

Di conseguenza, un’infinità di curiosi.

Propongo, prima di arrivare a capire davvero chi sia il colpevole (e quasi mai lo si accerta con sicurezza) di sbattere in galera per un bel pezzo almeno i giornalisti e i curiosi  beccati sul posto.

Senza processo e a lungo, per favore!

One Response to Giallo di Ragusa: mettiamo in galera giornalisti e curiosi

  1. Martino Pirone ha detto:

    Caro professore, più delle volte non è colpa dei giornalisti e fotoreporter ma di chi manda !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *