mdpr1@libero.it

Scegliamo noi il presidente della Repubblica

Commenti (6) Varie ed eventuali

Ci si interroga sul nome del futuro inquilino del Quirinale.

Il figlio di Riccardo Muti ha dichiarato che Matteo Renzi penserebbe a suo padre.

Apriti cielo: i politici  e i loro tirapiedi nel campo giornalistico sono insorti.

Palazzo Chigi ha smentito velocisssimamente.

Ai vecchi tempi, pensavo a Vittorio Gassman come a un presidente davvero rappresentativo.

Avrebbe interpretato la parte in modo sublime.

Oggi, escludendo i politici tutti non certamente all’altezza, sono in ambasce: non mi viene alla mente un nome che sia uno.

E a voi, istintivamente, pensate a qualcuno?

6 Responses to Scegliamo noi il presidente della Repubblica

  1. Giorgio ha detto:

    Mi scorrono sott’occhi volti ignobili altri rispettabili quanto ingenui, per occupare degnamente tale incarico occorono oggi doti da extraterrestre,scarto il marpione,scarto il santone……con i tempi che corrono e le frignacce che si combinano…..forse per un paio d’annetti il Colonello dei paracadutisti della Folgore andrebbe bene,richiamando 10 mila congedati.

  2. Martino Pirone ha detto:

    Io nominerei Silvio Berlusconi, per evitare che possa fare altri danni nella politica attiva.

  3. Lorenzo Benzi ha detto:

    OK . sono d’accordo sul Colonello della Folgore e i 10,000 congedati . !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  4. Achille Cusani ha detto:

    E perché non la Bonino? Tutto sommato, mi pare la “meno peggio”: se non altro, è stata sempre coerente con se stessa. In alternativa, Draghi

  5. Giuseppe Marchisio ha detto:

    Torniamo alla Monarchia ed allo Statuto Albertino

  6. Maurizio Mitolo ha detto:

    Personalmente, ho sempre sommamente apprezzato Marcello Pera, filosofo (considerato tra i massimi studiosi italiani di Sir Karl Raimund Popper) e politico, senatore per Forza Italia e Popolo della Libertà dal 1996 al 2013 e Presidente del Senato nella XIV Legislatura.
    Se non erro, attualmente svolge il ruolo di docente universitario negli Stati Uniti d’America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *