mdpr1@libero.it

Il cervello delle donne

Commenti disabilitati su Il cervello delle donne Varie ed eventuali

Il fatto: un assai poco intelligente (l’ha dimostrato andandosi a infilare in una infelicissima e per lui stesso negativa polemica) politico di scuola leghista ha di recente sostenuto che le donne avrebbero un cervello differente, e naturalmente inferiore, rispetto all’uomo.

Una sciocchezza ove si pensi che – l’ho capito in prima elementare! – le femmine sono invece mediamente molto più intelligenti e motivate dei maschi e arrivano – l’ho verificato ed è incontrovertibile -, sempre mediamente, a un livello culturale infinitamente maggiore.

Come si vede, ho detto e ripetuto ‘mediamente’ perchè ove si guardi di contro ai massimi livelli raggiunti nei millenni dal genere umano le donne scarseggiano assai.

Come ha di recente ricordato Corrado Augias – è una semplificazione estrema, ma di un certo significato – il mondo occidentale è quello che è per l’azione di tre persone: Gesù, Freud e Einstein, tre uomini.

In merito, due annotazioni:

Giuseppe Prezzolini sosteneva che nel campo della musica – un settore al quale da sempre le donne hanno avuto accesso – mai nessuna signora è stata in grado di comporre una sinfonia o un’opera degna di nota.

Aggiungerei che in tutta la storia dello scacchismo – e le donne hanno sempre giocato a scacchi – nessuna è stata davvero capace di raggiungere i massimi livelli.

Hanna Arendt

Hanna Arendt