mdpr1@libero.it

A Wawrinka manca il ‘killer’s istinct’

Commenti disabilitati su A Wawrinka manca il ‘killer’s istinct’ Sport

Quattro match points a favore e non vinci.

Uno contro e perdi.

E’ successo a Londra, semifinale del Master 2014, sabato sera, contro Roger Federer, a Stanislas Wawrinka.

“Il più bel rovescio a una mano di sempre” – parola di Mats Wilander, uno che di tennis ne mastica -, unito invero a un solido servizio, non gli basta.

Stan è fortissimo e, di quando in quando, conquista anche tornei di assoluto livello – quest’anno Australian Open e Montecarlo, perbacco – ma non vince quanto dovrebbe.

Gli manca il ‘killer’s istinct’ e la sua sconfitta contro Federer, quella sopra citata, ne è la dimostrazione.

Auguro – l’ho fatto di persona quando in semifinale a Montecarlo ha eliminato David Ferrer – che i veri amanti del tennis abbiano la possibilità di vederlo dal vivo in un giorno di grazia: una grande emozione!

Stanislas Wawrinka

Stanislas Wawrinka