mdpr1@libero.it

Risposta su Omaha a Luciano Lanza

Commenti disabilitati su Risposta su Omaha a Luciano Lanza Varie ed eventuali

Pubblico il pezzullo su Omaha e sul numero infinito di personaggi colà nati e Luciano Lanza mi dichiara di esserne stato colpito in modo particolare, tanto da estenderlo agli amici.
Ecco la mia risposta:

“Come sai, non sono mai stato negli Stati Uniti: ammiro la loro Costituzione, il Bill of Rights, l’operato della Corte Suprema, alcuni presidenti (non troppi e, io repubblicano del cuore, Lyndon Johnson per la politica interna su tutti).

Dovessi mai, andrei proprio a Omaha.

Aggiungi che la spiaggia principale dello sbarco in Normandia era stata battezzata ‘Omaha beach’, che la prima Convention dei populisti USA si è svolta a Omaha nel 1892, che nel telefilm ‘Una donna alla Casa Bianca’ l’aereo che trasporta la presidente atterra a Omaha per farla operare, che in ‘Tra le nuvole’ con George Clooney la sede della società per la quale lavora è Omaha, che in ‘Bing Bang Theory’, serie tv che spero tu segua, Penny è di Omaha, che il Nebraska – Stato dove insiste Omaha – è uno dei due – l’altro è il Maine – nel quale i delegati presidenziali non vengono attribuiti col meccanismo ‘winner take all’.

Ti basta?”