mdpr1@libero.it

Il ‘cubbo’ di Mauro Lucentini

Commenti disabilitati su Il ‘cubbo’ di Mauro Lucentini Varie ed eventuali

Capita che in un articolo io scriva ‘contaggiato’ e che un attento lettore corregga: “Contagiato, con una sola g”.

Ha ragione, ovviamente, ma io, pur varesino da sempre, resto romano e nella capitale, parlando, alcune consonanti si raddoppiano e altre si dimezzano.

Un esempio del secondo caso è ovviamente ‘guera’, rigorosamente con una erre sola.

Quanto al raddoppio, mi viene alla mente quel che dichiarò Mauro Lucentini parlando del suo esame di maturità: “Interrogato in matematica, sono stato rimandato a ottobre in italiano. Come è successo? Semplice. Rispondendo a una domanda, ho detto ‘Il cubbo…’ e la professoressa di materie letterarie che ascoltava, intervenendo, mi ha chiesto: ‘Con quante b?’ ‘Due, no?’, ho risposto con bella sicurezza”.

Evviva.