mdpr1@libero.it

USA: i 55 ‘Padri costituenti’

Commenti disabilitati su USA: i 55 ‘Padri costituenti’ USA

C’è modo e modo di guardare alla storia.

Charles Beard, a suo tempo, in ‘An Economic Interpretation of the Constitution’, prese in esame la Carta costituzionale USA da un particolarissimo punto di vista.

Guardò, infatti, alla condizione economica e alle idee politiche dei cinquantacinque delegati che si riunirono a Philadelphia nel 1787, i celebrati ‘Padri costituenti’.

Nella maggioranza, erano facoltosi ed esercitavano la professione legale.

Possedevano terre, fabbriche, schiavi, navi…

Metà di loro avevano prestato soldi a interesse.

Quaranta possedevano titoli di stato.

La maggior parte di loro – proseguiva Beard – avrebbe tratto vantaggio dalla istituzione di un forte governo federale.

Quattro gruppi di persone non erano assolutamente rappresentati: schiavi, servi a contratto, donne e uomini privi di proprietà.

La conclusione dello studioso era quindi che la Costituzione del 1787 non rispecchiava, non considerava gli interessi di questi gruppi.