mdpr1@libero.it

Il linguaggio della libertà e dell’uguaglianza? Ma, quando mai!

Commenti disabilitati su Il linguaggio della libertà e dell’uguaglianza? Ma, quando mai! USA

Riprendo quanto in proposito scrive Howard Zinn nel saggio ‘Storia del popolo americano dal 1492 ad oggi’, opera di particolare interesse che propone una visione diversa e  radicale, dalla parte dei vinti, della oramai lunga storia USA.  

“Per poter governare, i ceti superiori dovevano fare concessioni al ceto medio senza intaccare la propria ricchezza e il proprio potere…

Così si comprava la fedeltà.

E per rendere più vincolante questa fedeltà mediante qualcosa di più efficace degli stessi vantaggi materiali, il gruppo dominante trovò, negli anni settanta del Settecento, uno strumento straordinariamente utile: il linguaggio della libertà e dell’uguaglianza, che riuscì a riunire un numero di bianchi sufficiente per combattere una rivoluzione contro l’Inghilterra senza porre fine alla schiavitù e alla disuguaglianza!”