mdpr1@libero.it

Montanelli a proposito della lotta partigiana

Nessun commento Varie ed eventuali

Di seguito quanto il 17 ottobre 1998, sollecitato da un lettore, ebbe a scrivere sul Corriere della Sera Indro Montanelli a proposito della lotta di liberazione partigiana:

“…credo che Roma non si sia comportata diversamente dalle altre città italiane, dove non ci fu bisogno di impedire o scoraggiare la sollevazione popolare in quanto nessuno aveva intenzione di sollevarsi: tutti aspettavano di essere sollevati dai Liberatori in arrivo dopo che i tedeschi se n’erano andati e i pochi rimasti si erano arresi, ma agli Alleati, non agli italiani…

…nella capitale, la piazza si riempì solo per acclamare i Liberatori, come – intendiamoci bene – avvenne in tutte le città italiane, Milano compresa…

…la rivolta popolare in Italia non ci fu non perché qualcuno la impedì, ma perché nessuno aveva voglia di farla…

…fu dopo l’arrivo degli Alleati che Milano insorse (c’ero e posso testimoniarlo).

Ma contro chi?

Contro Mussolini ormai abbandonato da tutti.

E fu piazzale Loreto…una nostra indelebile vergogna”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *