mdpr1@libero.it

Renzi come John Major? Ma va là!

Nessun commento Varie ed eventuali

Nel tentativo di giustificare la brutale presa del potere da parte di Matteo Renzi, qualcuno lo ha paragonato a John Major, il successore di Margaret Thatcher sulla poltrona di primo ministro d’inglese, arrivato a Downing Street senza passare per le elezioni.

Ora, per la storia, la ‘Signora di ferro’ si dimise senza essere sfiduciata e indicò personalmente il nome dell’uomo politico secondo lei in grado di sostituirla.

Avrebbe potuto, la Thatcher, provare a vincere al ballottaggio il congresso conservatore allora in corso che nella prima votazione non l’aveva confermata per soli quattro voti peraltro non preferendole altri.

Fatto è, comunque, che Matteo Renzi non solo non è stato personalmente eletto, ma segue Enrico Letta e Mario Monti a loro volta mai scelti dagli elettori.

Infine, non credo che il richiamo storico sia un buon viatico per il fiorentino: Major non se lo ricorda nessuno!

John Major

John Major

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *