mdpr1@libero.it

A proposito dei giornalisti

Commenti (1) Varie ed eventuali

“Fare il giornalista è sempre meglio che lavorare”, chi non conosce questa oramai antica autodenigrazione (assolutamente corrispondente ai vero, peraltro, come quasi sempre con le autodenigrazioni!) della vituperata categoria?

A ben guardare, però, ancora più ‘vera’ al riguardo la frase nata nel periodo proibizionista negli USA a proposito dei pubblicitari e subito adattata per la bisogna: “Non dite a mia madre che faccio il giornalista, lei crede che suoni il violino in un bordello”!

One Response to A proposito dei giornalisti

  1. Roberto Gervasini ha detto:

    Anche suonare il violino in un bordello è meglio che lavorare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *