mdpr1@libero.it

Dell’origine del ketchup e d’altro ancora

Commenti (1) Varie ed eventuali

E’ sempre difficile, se non qualche volta, impossibile conoscere con certezza l’origine geografica dei cibi anche perché, spesso, notissimi con denominazioni ingannevoli.

Si pensi, in proposito, alla zuppa inglese, che secondo alcuni sarebbe stata del tutto ignota in Inghilterra fino a pochi anni orsono, o all’insalata russa, che, secondo altri, in Russia non avrebbero mai assaggiato se non recentemente.

Perfino per quel che riguarda gli spaghetti, c’è chi ne mette in dubbio l’origine italiana sostenendo che furono importati nel nostro Paese, dalla Cina, da Marco Polo, di ritorno dal suo celebre viaggio le cui vicissitudini raccontò a Rustichello da Pisa che con lui divideva la cella dopo che i genovesi lo avevano imprigionato durante la battaglia di Curzola.

Per inciso, quello che noi conosciamo come ‘Il Milione’ (da Emilione, appellativo della famiglia di Polo) è libro scritto inizialmente in francese ed intitolato ‘Livre des merveilles du monde’.

Henry John Heinz

Henry John Heinz

Malgrado tutte queste notissime difficoltà, chiunque (o quasi) sarebbe disposto a giurare sull’origine americana del ketchup, quella salsa di pomodoro abitualmente contenuta in una bottiglietta che ormai il mondo intero usa, specie per colpa, o merito, di McDonald’s e dei suoi fast food ovunque diffusi.

E invece, il ketchup non è assolutamente americano essendo stato importato dalla Cina negli Stati Uniti, dagli immigrati provenienti da quel Paese, con il nome di ‘ke-tsiap’.

Nel 1869, però, l’allora giovane ed intraprendente imprenditore di famiglia tedesca Henry John Heinz ne comprese le grandi potenzialità commerciali e, con una intelligente campagna pubblicitaria nonché utilizzando la produzione industriale, ne fece il tipico ‘prodotto americano’ che noi tutti conosciamo.

Per collegamento di idee, benché non si tratti di un vero e proprio alimento, va ricordato che anche la gomma da masticare (la ‘cicca’ americana) non è d’oltreatlantico essendo già conosciuta ed usata ai tempi dell’antica Grecia. Era prodotta con la resina di pistacchio.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

One Response to Dell’origine del ketchup e d’altro ancora

  1. Enzo Tosi ha detto:

    Sarebbe interessante ricostruire come ed in virtù di quali ragioni, anticipando tutti gli altri Paesi, furono primi personaggi ed Aziende statunitensi a pensare, già a partire dalla seconda metà del sec. XIX, in termini di marketing mondiale (Heinz, P&G, CocaCola, George Eastman etc). Uno dei fattori che contribuirono a far grandi gli USA. ET.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *