mdpr1@libero.it

Giovane? Ho evitato di esserlo!

Commenti (5) Varie ed eventuali

Uno dei molti talk show televisivi.

Presento il libro ‘I film della nostra vita’ e mi capita di citare pellicole cinematografiche decisamente datate.

La presentatrice interloquisce dicendo di non conoscerle.

“Mi scusi”, mi vien fatto di dirle, “lei ha il difetto di essere giovane”.

In gamba, si rifugia nel classico “E’ un difetto dal quale col tempo si guarisce, se così si può dire”.

“Per quel che mi riguarda”, concludo prima che chiami la pubblicità, “giovane non sono mai stato: ho evitato di esserlo.

Ecco: bisogna evitarlo!”

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

5 Responses to Giovane? Ho evitato di esserlo!

  1. Giovanni Zappalà ha detto:

    Ciò che ammiro di Mauro è, tra le tante cose, il tempismo, anzi direi il “controtempismo”. A volte mi lascia di stucco! Se avesse giocato a tennis mi avrebbe senz’altro messo in difficoltà.

  2. Vittorio Salerno ha detto:

    Essere giovane, sopratutto per un ‘operatore culturale quale dovrebbe essere una peresentatrice/conduttrice/intervistatrice di un talk show, non vuol dire essere ‘ignorante’. Almeno un libro sulla storia del cinema bisognerebbe averlo letto, soprattutto prima di intervistare l’autore di un libro dal titolo “I FILM DELLA NOSTRA VITA”, un’opera pregevole per intenti e contenuti, che ho già avuto modo di apprezzare anche su queste pagine.
    Essere giovani dovrebbe significare interessarsi di tutto, e data l’importanza che il cinema ha assunto nella vita culturale del Novecento e in questo secolo, qualcosina uno dovrebbe saperla. In fondo i film che contano, che hanno fatto la storia del cinema, sono al massimo un migliaio. Io li sapevo a memoria, e ogni tanto ne rivedo qualcuno.E li conoscevo anche a vent’anni, per una soddisfazione mia personale, anche quando non avevo ancora deciso di fare il l’autore cinematografico.
    Povera Italia…Poveri giovani che non hanno capito che è solo, non dico nella cultura, una parola grossa e impegnativa, ma nella ‘conoscenza’ sta la salvezza e le basi per una presa di coscienza costruttiva.
    Non esistono film ‘datati’. Esistono splendidi film degli Anni 20, 30, 40, 50, 60 ecc…che bisognerebe conoscere…almeno per sentito dire…
    Ma i ‘giovani’ di oggi… pare abbiano tante ‘distrazioni’…
    Vittorio Salerno

  3. Giovanni Zappalà ha detto:

    Tra i molti annovererei anche il bellissimo “Anonimo veneziano” del caro Enrico Maria del quale ho scritto e conosciuto a cui lei collaborò. Mi dispiace non vederlo riproposto su DVD.

  4. Vittorio Salerno ha detto:

    Caro Giovanni Zappalà, Anonimo Veneziano è uscito nelle edicole in DVD una dozzina di anni fa, in una collana dedicata alle storie d’amore, assieme a Love story, La mia Africa, Un uomo una donna ecc… se non lo trova gliene mando volentieri una copia io. L’amico Mauro ha il mio indirizzo Email.

  5. Giovanni Zappalà ha detto:

    Gentilissimo amico, non posso lasciarmi scappare una occasione così ghiotta. Guardo poco le edicole, frequento maggiormente le librerie. Chiederò a Mauro. Avrò così l’opportunità di spedirle qualcosa di mio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *