mdpr1@libero.it

Federer? Non raggiungerà mai Connors

Commenti (1) Sport

Roger Federer ha vinto piu’ Slam di tutti e sabato, a Dubai, si è imposto per la settantottesima volta in un torneo, ma non gli riuscirà mai di eguagliare per numero di vittorie sul ‘circuito’ il vecchio ‘Jimbo’, al secolo Jimmy Connors.

E’ vero, di Slam l’americano ne ha conquistati ‘solo’ otto ma ha trionfato centonove volte in competizioni ufficiali riconosciute dalla federazione tennistica internazionale.

federerOve si aggiungano i tornei non ufficiali vinti, ‘Jimbo’ arriva all’incredibile numero di centoquarantasette: imbattibile, neppure avvicinabile.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

One Response to Federer? Non raggiungerà mai Connors

  1. Marco Giuseppe Nebbia ha detto:

    Struggente il ricordo di “Jimbo”.
    Noi, “bravi ragazzi del 56 “, eravamo tutti per Borg. Non poteva essere altrimenti. Come eravamo tutti per quella magnifica Olanda del calcio, stufi dei discorsi breriani su “squadra maschia e squadra femmina”, stufi di “Valpareggi” e del “Paron”. Volevamo il nuovo, volevamo uno sport che ci desse emozioni.
    La vittoria di Borg nel 1976, fu quindi vista come l’inizio di una nuova epoca.
    Già qualche anno prima vi era stato un segnale: lo scandalo delle ragazzine che invadono il campo di Wimbledon per festeggiare Bjorn.
    Il tennis diventava completamente popolare, perdeva la sua aureola elitaria.
    Tifavamo Borg ma rispettavamo Connors; anzi, si era quasi a disagio nel non poter sostenere ambedue i giocatori.
    Ci rendevamo conto che, anche se mai lo avremmo mai ammasso, Jimmy era superiore come tenacia, non solo a Borg, a chiunque; e quindi tifo totale per lo svedese, sommo rispetto per l’americano.
    Formidabili quegli anni? Difficile a dirsi. Dando una risposta affermativa si passa per nostalgici.
    Non lo so, più passa il tempo meno riesco a dar risposte; anzi, aumentano le domande.
    A dir ciò, in altre epoche si sarebbe stati definiti “socratici”. In quella attuale si viene definiti pirla.
    Per evitar di passar per pirla quindi non mi pronuncio.
    Dico soli questo: Mr. Connors, è stato un piacere vederla giocare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *