mdpr1@libero.it

La sofferenza del riso

Nessun commento Varie ed eventuali

Lo so, lo so, occorre dubitare degli aneddoti riferiti: possono essere falsi, aggiustati, attribuiti ad altri…

Nel caso, pero’, a B*** credo.

Dunque, narra appunto B***:

“A cena con Guido Ceronetti e una terza persona.

Ecco il cameriere.

Il poeta, scrittore, drammaturgo chiede un brodo, esclusivamente di verdure, per carità.

Poi, ‘Un piatto di riso crudo, per favore’.

Lancio un’occhiata al terzo commensale.

Ceronetti la coglie e, serissimo, dice:

‘Lei non immagina quale terribile, devastante sofferenza provochi al riso essere buttato nell’acqua bollente!’…”

Guido Ceronetti

Guido Ceronetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *