mdpr1@libero.it

I giapponesi hanno letto il Siracide?

Nessun commento Varie ed eventuali

Scrive Montanelli, a proposito dei giapponesi e dopo aver avuto un colloquio con un kamikaze sopravvissuto (l’unico, afferma Indro, e in conseguenza del fatto che mentre stava per decollare arrivo’ la notizia della firma dell’armistizio), che un suddito del Sol Levante “quando nasce, firma un certo numero di cambiali in bianco – al padre e alla madre che gli hanno dato la vita, all’azienda che gli permetterà di mantenervisi, all’Imperatore supremo garante di questo ordine esistenziale – e trascorrerà il resto dei suoi giorni, campasse cent’anni, a pagare le rate di questo debito”, disponibile, quindi, ad ogni atto per noi di sacrificio che tale per lui non è.

Le parole montanelliane mi hanno fatto ricordare una parte del ‘Libro del Siracide’ nel quale si dice “Onora tuo padre con tutto il cuore e non dimenticare le doglie di tua madre. Ricorda che essi ti hanno generato: che cosa darai loro in cambio di quanto ti hanno dato? Con tutta l’anima temi il Signore e abbi riverenza per i suoi sacerdoti…”

Il citato libro della Bibbia è stato vergato da un Gesu’ figlio di Sirach nel secondo secolo avanti Cristo: impossibile che abbia influenzato il modo di vivere dei giapponesi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *