mdpr1@libero.it

Distruggere l’economia, ecco il feroce impegno dello Stato

Commenti (1) Varie ed eventuali

L’intento dichiarato – che incontra il consenso di torme di idioti inconsapevoli – è quello di far pagare a tutti le tasse.

Il risultato (voluto e perseguito, a meno che non si voglia pensare all’azione inconsulta di una larga manica di imbecilli) è la distruzione dell’economia.

Ti controllano se compri o usi (posti di blocco) una automobile di grossa cilindrata per non parlare di una barca.

Ti controllano se vai a cena in un ristorante di un qualche livello.

Ti controllano se frequenti una palestra…

Per conseguenza, demolita la nautica con una perdita di posti di lavoro terrificante in particolare per l’impegno del ragionierucolo Mario Monti, va sgretolandosi il mercato dell’auto, i ristoranti sono vuoti (e fra poco toccherà alle pizzerie), le palestre perdono clienti…

E gli introiti dello Stato?

Diminuiscono!

Mandarli a quel paese non basta.

One Response to Distruggere l’economia, ecco il feroce impegno dello Stato

  1. Dora Zanco ha detto:

    Io sono d’ accordo sul tassare i beni di lusso e diminuire le tasse per me – una borghese media – e per tutti quelli che impiegano meglio il denaro. Per esempio per aumentare la sicurezza del futuro dei figli: quello che mi aspetto è che gli introiti statali aumentino, se no non funziona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *