mdpr1@libero.it

Radio Coatta Classica

Nessun commento Varie ed eventuali

Sai, capita che in macchina ascolti la radio.

Capita che sia un sabato mattina.

Capita che per caso ascolti ‘Sei uno zero’.

Ti diverte.

Non sempre, per il vero.

Bedřich Smetana

Bedřich Smetana

Capita che il presentatore parli dell’opportunità di ascoltare altre radio, in qualche modo ‘popolari’.

Capita che si colleghi, dice, con ‘Radio coatta classica’.

Parlano in romanaccio.

Non gli daresti due lire.

Ma ti prendono.

In un dialogo vernacolare con un ascoltatore che si presenta come ‘er Caccola’, lo speaker tratta di Dvorak e di Smetana con cognizione di causa e il colloquiante dimostra di saperne quanto lui.

Una gag.

Ben fatta.

Benissimo fatta.

Che termina con l’ascolto di un brevissimo brano de La Moldava che viene presentato con la frase “Ascolta, che ti si attorcigliano le budella” o pressappoco.

E’ quello che davvero subito dopo mi succede.

Chapeau.

Cento volte, chapeau!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *