mdpr1@libero.it

Gerrymandering: la composizione dei collegi elettorali USA

Nessun commento USA

La composizione dei collegi elettorali per la Camera dei Rappresentanti è negli USA di competenza dei singoli Stati ed è sempre stata motivo di dibattito e di critiche essendo possibile disegnarli in modo da favorire l’elezione di un esponente piuttosto dell’uno che dell’altro partito.

Elbridge Gerry

Elbridge Gerry

L’ideatore del sistema, ovvero colui che per primo creò ad arte distretti elettorali delimitati sia da un punto di vista geografico che demografico – tenendo conto dei risultati delle precedenti consultazioni villaggio per villaggio e città per città – in modo da rendere quasi certa la vittoria di un candidato vicino alle sue posizioni politiche, fu il governatore democratico del Massachusetts degli inizi dell’Ottocento Elbridge Gerry, successivamente (nel 1813 e nel 1814) arrivato alla vice presidenza.

Dopo l’intervento di Gerry, la carta geografica dello Stato sulla quale erano tratteggiati a colori i confini dei diversi collegi appunto per le elezioni alla Camera aveva assunto un singolarissimo aspetto sicché un pittore vedendola disse: “Sembra una salamandra (in inglese, salamander)”, al che un amico presente corresse: “Non una salamandra ma una ‘Gerrymandra’ (in inglese ‘Gerrymander’ con un evidente gioco di parole ispirato dal cognome del governatore)”.

Da qui, ‘Gerrymandering’ che è il vocabolo con il quale, da allora, gli americani indicano il giochetto truffaldino in questione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *