mdpr1@libero.it

‘Affaire Hollande’: cui prodest?

Commenti (1) Varie ed eventuali

“A pensare male si fa peccato ma spesso si indovina”, diceva Giulio Andreotti.

Ho pensato: a chi conveniva far scoppiare adesso in Francia l’affaire amoroso di Hollande?

La risposta è semplice: al presidente stesso.

Ha l’aspetto di un pinguino, non ne combina una giusta…

Ma se all’improvviso viene fuori che ha addirittura un’amante, le cose cambiano.

Vuoi mettere il fascino recuperato!

Bricconcello.

(Ecco, dopo avere scritto “bricconcello”, mi sorge un dubbio: non lo faro’ troppo intelligente, per caso?)

One Response to ‘Affaire Hollande’: cui prodest?

  1. Carmine Ferrara ha detto:

    In effetti, un Presidente della Repubblica che si reca ad un appuntamento con l’amante a bordo di una motocicletta o è un pirla o è un furbo. La domanda cui prodest è assolutamente pertinente. Poi, guarda caso, il tutto debitamente parparazzato da Closer. Un caso? Ma va là!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *