mdpr1@libero.it

La Bocchetta

Nessun commento Sport

Giro dell’Appennino, una corsa ‘minore’ nel calendario ciclistico italiano.

Minore ma, a mio modo di vedere importante.

La spostano qua e là nel calendario: una volta a settembre, una a giugno, una in agosto, come fosse un soprammobile.

Cercano in qualche modo di renderla meno appetibile.

Eppure, nel tempo, a Pontedecimo, il quartiere di Genova dove da sempre è fissato l’arrivo, non pochi grandi campioni hanno tagliato a braccia alzate il traguardo.

E poi, ecco, c’è la mitica Bocchetta.

Per vincere, devi scalare appunto la Bocchetta e ci vogliono i ‘garoni’ (i ‘garun’), come diceva Alfredo Binda, per farlo al massimo.

Il record della salita è stato di Fausto Coppi, Gianni Motta, Gianbattista Baronchelli (che ha vinto sei volte di fila!), Marco Pantani, è oggi di Gilberto Simoni.

Grimpeur con i fiocchi, insomma.

Lunga e gloriosa vita al Giro dell’Appennino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *