mdpr1@libero.it

Enzo Tosi a seguito dell’articolo di Grazioli sull’Ucraina

Nessun commento Varie ed eventuali

Bene informato, perfetto ed illuminante articolo di Stefano Grazioli ex Ukraina.

Mandagli i miei ringraziamenti.

In slavo “krajina” = confine.

Nella “krajina” croata (area di confine tra Croazia absburgica e Serbia sotto domino ottomano) l’Impero absburgico aveva trapiantato ingenti quantitativi di serbi, rispondenti direttamente all’Imperatore, avvezzi a combattere (ed a farsi impalare da) i turchi.

Da cui il casino quando Serbia e Croazia si sono separate dopo la frantumazione della Yugoslavia.

Ukrajina = confine per antonomasia.

Tenere presente il significato linguistico delle denominazioni.

Per definizione non potrà essere che una terra aspramente contesa.

Al tempo dell’URSS d’acciao, i big (Kruscev, Brezhnev & C.) erano tutti ukraini, andati a cercare fortuna al centro dell’Impero.

Noi italioti siamo presi da Grillo, scopate di Belusconi (ammesso e non concesso che gli tiri), forconi, mafia, sacra corona, operai che pernottano sulle gru.

Robe con le quali stiamo irreparabilmente affondando.

My God.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *