mdpr1@libero.it

Filosofia varesina

Nessun commento Varie ed eventuali

Una di quelle volte nelle quali davvero mi dispiace di non essere capace di scrivere in dialetto!

Sabato mattina.

Il bar del centro normalmente chiuso la domenica nel quale ogni giorno mi fermo a comprare due bottigliette di acqua minerale.

Il proprietario sta completando un cartello evidentemente da esporre in vetrina.

Dice: “Domani siamo aperti dalle otto alle dodici”.

Gli chiedo perché non tutto il giorno e lui in un magnifico dialetto varesino:

“Vede, se sto in negozio fino a sera la gente pensa ‘Guarda quello lì come è attaccato ai denari’.

Dovessi star chiuso, direbbe ‘Che lazzarone. Suo padre sì che era una lavoratore’.

Così, mezza giornata!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *