mdpr1@libero.it

In memoria di Emile Griffith

Nessun commento Coccodrilli, Sport

Ho una particolare ragione per ricordare il buon Emile Griffith oggi nel giorno della sua dipartita.

Una notte passata in piedi per ascoltare alla radio la cronaca della sfida che portava alla sua corona mondiale dei pesi medi il nostro Nino Benvenuti.

Radiocronista, Paolo Valenti da New York.

E questa notte in bianco in un giorno per me particolare: era il 17 aprile del 1967 e compivo ventitre anni.

Non che all’epoca non fosse possibile trasmettere il match in televisione.

No, ma qualcuno in alto loco aveva deciso che gli italiani non dovevano perdere una notte di sonno come, pensava, sarebbe accaduto se l’incontro fosse stato visibile, sia pure nel confuso bianco e nero dell’epoca, sui teleschermi.

Benvenuti ce la fece d’un pelo e finii in gloria un ottimo compleanno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *