mdpr1@libero.it

Da dove viene Nicholas Sparks?

Nessun commento Varie ed eventuali

Vende vagonate di libri.

E in tutto il mondo.

Ho letto qualcosa di suo.

Ha quella forma accattivante.

Quelle storie che prendono.

Ma quel che davvero mi ha colpito di Nicholas Sparks è stato scoprire che è nato a Omaha, Nebraska.

Ho altre volte parlato di questo apparentemente periferico punto degli Stati Uniti.

Ne ho trattato a proposito delle stelle cinematografiche che proprio a Omaha sono nate.

Nell’ordine, Fred Astaire, Montgomery Clift, Marlon Brando, Nick Nolte, per non dimenticare la deliziosa Dorothy McGuire.

Ne ho scritto ricordando altri suoi figli.

Il grande rivoluzionario nero Malcolm X.

Nicholas Sparks

Nicholas Sparks

Il presidente USA Gerald Ford.

Il ‘mago’ della finanza Warren Buffett.

Scoprendo che colà ha aperto gli occhi il detronizzatore del nostro Primo Carnera, il cattivo per antonomasia tra i pesi massimi Max Baer.

Che ha dato i natali a un premio Nobel per l’economia.

Che l’ultimo ‘numero uno’ mondiale americano del tennis Andy Roddick è uno dei suoi figli.

Lo sapete, non viaggio volentieri.

Lo sapete, pur essendo il massimo esperto mondiale di storia e istituzioni USA non ho mai messo piede sul suolo americano.

Lo sapete, non parlo inglese nè tantomeno – per ricordare Oscar Wilde che affermava che l’unica cosa che divideva davvero Inghilterra e Stati Uniti era la lingua – ‘americano’.

Ma, prima o poi, un salto a Omaha, Nebraska, dovrò pur farlo.

NB. Non è che c’entri molto, ma del Nebraska, dello Stato quindi, mi interessa anche un’altra cosa.

Con il Maine, è uno dei due soli membri degli Stati Uniti che in sede di elezioni presidenziali non attribuisce il propri delegati col sisema ‘winner take all’ ma con un differente e particolare meccanismo.

Una faccenda da chiarire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *