mdpr1@libero.it

Basquiat

Nessun commento Varie ed eventuali

Racconta Julian Schnabel per immagini e parole nel film da lui dedicato al da tempo scomparso immaginifico artista che Basquiat, fatte vedere alcune sue opere pittoriche a Andy Wahrol, si sentì dire che andavano benissimo e che, per lanciarlo adeguatamente nel mondo dell’arte, era solamente necessario trovargli un nome particolare.

Sentendo il giovane replicare “Mi chiamo Jean Michel Basquiat”, Wahrol esclamò “Allora, siamo a posto”.

L’episodio mi torna alla mente oggi leggendo che in una recentissima asta il suo quadro datato 1982 ‘Dustheads’ è stato battuto per 48.483.750 dollari.

E ancora rimpiango, a ragione, il fatto che nel periodo italiano di Jean Michel, avendone avuto la possibilità, ho mancato di incontrarlo.

Chissà, magari mi avrebbe fatto omaggio di un disegno o di un’opera grafica.

Jean-Michel Basquiat

Jean-Michel Basquiat

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *