mdpr1@libero.it

Tyler, il presidente USA espulso

Nessun commento USA

1845, il vice John Tyler è subentrato ‘mortis causa’ al presidente William Harrison.

E’ un whig ma non si trova affatto d’accordo con Henry Clay, all’epoca il vero leader di quell’effimero seppur temporaneamente importante movimento politico.

Litigano i due, si contrappongono quasi ad ogni pie’ sospinto.

John Tyler

John Tyler

Ed ecco che si arriva alla rottura.

Come mai accaduto in precedenza e come mai accadrà in futuro, il partito con una votazione espelle dalle sue fila il presidente.

Non che il provvedimento incida sulla permanenza a White House del Nostro, ma certo ne certifica l’impossibilità di governare compiutamente.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *