mdpr1@libero.it

I giornali della sera

Nessun commento Amarcord

Ascolto ancora una volta ‘Uomini soli’, magnifica canzone dei mitici Pooh.

Fra i primi versi, un bellissimo “perduti sul Corriere della Sera”.

E mi viene in mente che se avessero scritto e cantato “perduti sui giornali della sera”, oggi nessuno tra i giovani capirebbe di che cosa si stia parlando, visto che di quotidiani che escano dopo le tredici non ve n’è piu’ uno.

E pensare che una volta venivano letti un fiume di pomeridiani/serali: La Notte, Il Corriere Lombardo, Stampa Sera, Il Corriere d’Informazione, Paese Sera e cissà quanti altri ne dimentico.

Ricordo i treni dei pendolari di ritorno da Milano a Varese: tutti avevano in mano uno di quei giornali.

Tutti.

Un’altra di quelle tante cose d’un tempo per le quali nutrire nostalgia.

notte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *