mdpr1@libero.it

Biglia lontana biglia puttana

Nessun commento Varie ed eventuali

Complice Eurosport, da almeno cinque d’anni imperversa dai teleschermi una particolare (e splendida) variante del biliardo che si gioca su tavoli più grandi di quelli normalmente in uso in Italia: lo snooker.

Memore degli oramai lontanissimi giorni nei quali, in sale fumose, illuminati noi tutti esclusivamente dalle lampade collocate sopra i panni verdi, con gli amici, verificavo per ore ed ore la mia invero non particolare abilità con la stecca, ho potuto ancora una volta constatare come le vecchie e mai dimenticate ‘regole’ contino sempre.

Così, anche per i campionissimi dello snooker “biglia lontana, biglia puttana” – visto che è molto più difficile indirizzare come si conviene una palla che sia appunto lontana da quella che si tira – e, soprattutto, perfino O’Sullivan, Dott, Henry, o Murphy, per citare qualcuno tra questi nuovi ‘eroi’, solo se obbligati dalla posizione sul panno delle biglie, si avventurano a cercare l’imbucata al centro dappoiché anche per loro vale l’aureo, indimenticabile a pena di amare sorprese, adagio “mai tirar la buca in mezzo, mai giocar col biscazziere”.

biliardo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *