mdpr1@libero.it

La maledizione di Bela Guttmann

Nessun commento Sport

Molto, molto prima di José Mourinho.

Perfino prima del mitico Helenio Herrera.

Il vero ‘inventore’ dell’allenatore di calcio da leggenda è stato l’ebreo ungherese naturalizzato austriaco Bela Guttmann.

Non restava alla guida di una squadra più di due anni sostenendo che il terzo è quello del declino.

Al Benfica, dopo avere vinto la Coppa dei Campioni due volte di fila, non solo se ne andò ma lanciò una maledizione che anche mercoledì sera ha trovato conferma.

“Senza di me non vincerete mai più una Coppa europea!”, disse.

Da allora, la squadra portoghese ha perso cinque volte la finale di Coppa dei Campioni e, appunto mercoledì scorso, quella di Europa League.

Pare che Eusebio, il grande centravanti del vecchio Benfica, anni fa sia andato a pregare sulla tomba di Guttmann chiedendogli di revocare la sua maledizione.

Come si è visto, niente da fare!

Bela Guttmann

Bela Guttmann

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *