mdpr1@libero.it

Del prevalere oggi della ‘carne da cannone’

Nessun commento Varie ed eventuali

Protestano, occupano, si lamentano, prevaricano, inveiscono beceramente, quando va bene.

Picchiano, bastonano, distruggono, feriscono, financo uccidono, altrimenti.

Pretendono, o se pretendono.

Di un’ignoranza assoluta, giudicano.

E’ quanto oggi, abbandonata la sferza, ci tocca.

Oggi, quando alla canaglia che un tempo sarebbe stata nient’altro che ‘carne da cannone’ da sacrificare senza battere ciglio sui campi di battaglia, si è dato sconsideratamente agio.

E non potrà che peggiorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *