mdpr1@libero.it

I grandi vecchi

Nessun commento Varie ed eventuali

Chiamato d’urgenza al capezzale del segretario del Partito Comunista Italiano Palmiro Togliatti, proditoriamente e gravemente ferito da Antonio Pallante il 14 luglio del 1948, il grande e notissimo chirurgo Pietro Valdoni, bisturi alla mano, lo salvò.

Palmiro Togliatti

Trascorso un qualche tempo, all’ancora convalescente Togliatti arrivò la parcella, decisamente salata, del luminare.

Benché riluttante – forte la tentazione di contestare la notula – alla fine, l’uomo politico si decise e pagò, togliendosi, peraltro, la soddisfazione di allegare all’assegno due, in tal modo concepite, righe: “Sappia, professore, che questi sono soldi rubati!”.

Immediata, sempre via lettera, la replica: “Onorevole, la provenienza del denaro non mi interessa!”

Il celeberrimo avvocato e docente Francesco Carnelutti (tutti i laureati in legge avevano studiato il diritto penale sui suoi libri ragione per la quale, durante le arringhe, spesso, di passaggio, rivolgendosi al giudice, era uso dire: “Come Vostro Onore avrà studiato nei miei scritti…”) era talmente attento al pagamento anticipato delle proprie parcelle che, visti gli esiti non sempre favorevoli delle di lui difese, nell’ambiente, era accompagnato da un perfido calembour: “Carnelutti? Carne per sé, lutti per gli altri!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *