mdpr1@libero.it

E’ possibile dire o scrivere a proposito di Giulio Andreotti qualcosa che nessun altro dica o scriva nel giorno della sua morte?

Nessun commento Varie ed eventuali

Ne sentiamo e ne leggiamo già in rete e in tv di ogni genere a proposito del ‘divo Giulio’ oggi trascorso a miglior vita alla bella età di novantaquattro anni suonati.

Giulio Andreotti

Giulio Andreotti

Difficile, pertanto, scrivere di lui qualcosa che non suoni già udito o letto.

Mi rifaccio, a tal proposito, a un suo non molto noto ragionamento.

Gli chiesero, ed era da poco ultranovantenne, se non si sentisse vecchio e quindi vicino alla morte.

Se ne uscì con quella che poteva sembrare una sua tipica battuta.

“E’ vecchio chi sta per morire. Tra un giovane di vent’anni che domani morirà in un incidente e un anziano al quale restano anni di vita è più vecchio il primo. Conta quanto resta da vivere”.

Oggi, 6 maggio 2013, Giulio Andreotti era vecchio abbastanza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *