mdpr1@libero.it

Stella Levante

Nessun commento Varie ed eventuali

Numerosi ma non certo infiniti e ben distinguibili per aree geografiche i cognomi attribuiti vuoi dalle suore, vuoi dai parroci, vuoi dai responsabili degli orfanotrofi, vuoi dagli ufficiali di stato civile dei singoli comuni nel corso dei secoli ai trovatelli.

Riferiti ai luoghi e dell’abbandono come del rinvenimento, in senso lato alla religione, all’innocenza dell’infante, magari a un volatile, cercavano, malamente riuscendovi perché troppo identificabili, di trascorrere nell’oblio l’origine incerta dell’uomo o della donna che li portavano.

Di più e visto che il nome rispecchia l’individuo (nomen omen, dicevano i latini), come non pensare che a molte tristi esistenze abbia grandemente contribuito il fatto di chiamarsi assai comunemente, di non distinguersi nemmeno in quello?

Che sia per questo, per fare un unico esempio, che nelle enciclopedie non si rinviene praticamente un solo Esposito degno di citazione?

La Sacra Ruota degli Esposti

La Sacra Ruota degli Esposti

Capitava, però, che un funzionario comunale particolarmente attento di suo a che il futuro del bimbo che doveva registrare fosse differentemente dagli altri indirizzato decidesse per un nome e cognome allegri e insieme sognanti e così occorse senza dubbio in quell’oramai lontano giorno nel quale fu battezzata Stella Levante.

Madre adorata del mio amico A**, quasi incontaminata come si conviene a un astro, Stella, piccolina e linda, rimane nel ricordo di quanti l’hanno conosciuta per la sua trasognata gaiezza e per la gioia che sapeva dare.

A tanto arrivano un nome e un cognome adeguati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *