mdpr1@libero.it

L’Italia oggi: un quadro desolante

Commenti (1) Varie ed eventuali

Alla Confindustria, Squinzi: una ameba.

Alla Camera, Boldrini: (bella donna, almeno) comunista dura e pura.

Al Senato, Grasso: si limiti a leggere, meglio non parli.

Al Governo, Monti: un ragionierucolo per tutte le stagioni che in ogni caso s’offre (attenzione, non soffre, s’offre).

Al Quirinale, Napolitano: già fascista, in seguito manutengolo dell’URSS e da ultimo ‘inventore’ del ragioniere allo sbaraglio.

Al PD, Bersani: un poveruomo che fa pena.

Al 5Stelle, Grillo: un pazzo che crede di poter governare la manica di ignoranti che ha portato nelle istituzioni.

Al PDL, Berlusconi: un uomo morto.

E la peggiore, possibile magistratura.

E un’università in coma.

E quotidiani proni.

E giornalisti in ginocchio e a disposizione.

E una televisione miserabile.

E un’ignoranza dilagante.

EVVIVA!

One Response to L’Italia oggi: un quadro desolante

  1. Massimo Alessandro ha detto:

    Applausi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *