mdpr1@libero.it

Umberto Ambrosoli e le ingiustificabili carriere politiche di parenti e affini

Commenti (2) Varie ed eventuali

Una specialità della sinistra italiana.

Una delle tante e, per collegamento di idee, come non rilevare l’incredibile improntitudine con la quale i ‘sinistri’ si appropriano, se gli fanno comodo e danno loro lustro, del ricordo, della memoria di personaggi da loro distantissimi in vita (si pensi anche solo a Paolo Borsellino che era del Movimento Sociale)?

Una specialità, dicevo, della sinistra italiana: candidare alle elezioni coniugi, parenti stretti o affini di persone morte al servizio del Paese o, agli occhi dei piu’ e spesso del tutto ingiustificatamente, ‘martiri’ per cosi’ dire ‘sociali’.

Un evidente caso di sfruttamento a fini elettorali delle tragedie altrui.

Umberto Ambrosoli

Peggio, l’elezione conseguente di persone che nulla e nessuno garantisce capaci e in grado di reggere il peso che dalla carica, se ricoperta per il meglio, deriva.

Tanto, certamente si dicono, dovranno solo schiacciare a comando dei pulsanti.

E come non pensare al candidato ‘sinistro’ alla presidenza della Lombardia Umberto Ambrosoli appunto quale persona la cui unica qualifica è quella d’essere figlio di un eroe civile?

Ottima persona e molto piu’ certamente suo padre, ma è solo per questo che dovrebbero i lombardi eleggerne il discendente?

Meglio che torni a fare l’avvocato, decisamente!!

2 Responses to Umberto Ambrosoli e le ingiustificabili carriere politiche di parenti e affini

  1. Roberto ha detto:

    Pensi che per ricordare le foibe, a Santena dove io abito, la giunta che ci amministra ha chiamato un certo Miletto, storico ufficiale dell’Istituto della resistenza di Torino. Ho in casa il dizionario ragionato della lingua parlata in italia di Carlo Salinari -si quello di via Rasella- ebbene ecco cosa scrive alla voce foiba:
    dolina con sottosuolo cavernoso e indica particolarmente le fosse del carso nelle quali, durantela guerra 1940-45, furono gettati i corpi delle vittime della rappresaglia nazista. Casa Editrice Massarone. I sinistri sono capaci di tutto e vedi in Cina anche di essere comunisti filocapitalisti. Un caro saluto. Roberto

  2. Valentina Lucia Iorio Tomasetti ha detto:

    E’ la risposta al “ricordo di copertura” (Freud 100 anni fa). Conoscendo e avendo visto il risultato di questo comportamento dell’adulto verso il neonato trova giustificazione il detto: “più conosco gli uomini più amo le bestie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *