mdpr1@libero.it

Delle attitudini sessuali dei sinistri

Commenti (1) Varie ed eventuali

Attitudine, recitano i vocabolari, Devoto/Oli in prima fila, è una disposizione innata per certe attività anche in quanto oggetto di valutazione ai fini dell’orientamento.

Orbene, guardando alla sfera sessuale, nel mentre gli scandali che coinvolgono personalità politiche e comunque persone di orientamento conservatore – tout court, di destra – riguardano rapporti con esponenti del gentil sesso, quelli che vedono al proscenio personalità – politiche, artistiche o d’altro genere che siano – progressiste e, insomma, di sinistra coinvolgono quasi sempre travestiti, transessuali, prostituti di vario genere.

Non penso sia giusto arrivare in merito a conclusioni definitive.

Ritengo, invece, sia opportuno – al fine di trovare scientificamente, e se esistono, spiegazioni al riguardo – iniziare degli studi formando una apposita commissione universitaria.

Tema: i comunisti ed ex comunisti italiani – non tutti, ovviamente, ma in larga parte – sono per attitudine e quindi per disposizione innata (Devoto/Oli), e mi si perdoni lo sconveniente linguaggio, portati a metterlo o a prenderlo in quel posto?

D’altra parte, non si conosce con certezza l’etimo del vocabolo ‘frocio’ ma devo ricordare come la piu’ probabile origine venga fatta risalire all’acronimo F.R.O.C.I.O. che starebbe per Fronte Rivoluzionario Omosessuali Comunisti Italiani Organizzati!!!!!

One Response to Delle attitudini sessuali dei sinistri

  1. Valentina Lucia Iorio Tomasetti ha detto:

    “E’ assolutamente inammissibile distinguere una speciale pulsione omosessuale; ciò che fa di un individuo un omosessuale non è una particolarità della vita pulsionale, bensì della scelta oggettuale.” Freud 1908
    Per avere una vaga idea di quello che potrebbe essere l’attività erotica omosessuale sarebbe meglio dare un’occhiata al “Rapporto Kinsey”.
    Gentilissimo Mauro della Porta Raffo, crede veramente di trovare “insegnanti” universitari liberi di parlare di psicoanalisi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *