mdpr1@libero.it

A mettersi con gli italiani…

Nessun commento Varie ed eventuali

Filippo Anfuso, catanese e uomo di mondo quant’altri mai, alla fine della seconda guerra mondiale, ambasciatore emerito della Repubblica di Salò a Berlino, dovette subire non poche tribolazioni tanto da ritornare nella città natale dopo qualche anno trascorso di certo non piacevolmente considerato che gli toccò di affrontare e quasi magicamente superare carcerazioni, processi vari e perfino una condanna a morte.

Filippo Anfuso

Magro, incredibilmente e malgrado il naturale aplomb quasi ‘sgualcito’, comunque alla vista per qualche verso smarrito, arrivato che fu al palazzo di famiglia, trovò ad attenderlo sulla porta il vecchio maggiordomo.

Commosso fino alle lacrime, il dabben’uomo gli si fece incontro dicendogli: ‘Gesù, Eccellenza! Come Vi siete ridotto…e d’altra parte, anche Voi, a metterVi con gli italiani…’”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *