mdpr1@libero.it

Sento che mi fa bene

Nessun commento Varie ed eventuali

Ultranovantenne, Deng Hsiao Ping smise di fumare.

Aveva cominciato in Francia quasi ottant’anni prima e al tabacco francese era rimasto affezionato tanto da preferire di gran lunga le Gitanes e le Gauloises.

Smise su consiglio dei medici e mal gliene incolse.

Deng Hsiao Ping

Senza nicotina, passò rapidamente a miglior vita.

E si comprende: il fisico del vegliardo, oramai, non ne poteva fare a meno.

Non molto tempo dopo il decesso dell’uomo che aveva teorizzato “Non importa che il gatto sia bianco o nero purché prenda i topi”, m’occorse d’incontrare Ilario C.

Vecchio, starei per dire antico, amico di mio padre, aveva all’epoca anch’egli superato brillantemente i novant’anni.

Lo colsi nell’atto d’entrare in tabaccheria.

D’istinto, dimentico di Deng, gli dissi “Ilario, ma fumi ancora?” con un qualche rimprovero nella voce.

“Che vuoi”, rispose, “Sento che mi fa bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *