mdpr1@libero.it

La campagna elettorale in corso? Ignoranti allo sbaraglio

Commenti (3) Varie ed eventuali

Certo che è dura!

Altri cinquanta e passa giorni di campagna elettorale – e di questo livello – chi riesce a sopportarli?

Ore ed ore alla radio, ore ed ore alla tv giorno dopo giorno, senza respiro.

E, a parte i temi trattati, a parte l’economia che è materia che consente di dire tutto e il contrario di tutto essendo l’opposto di una scienza esatta, quel che deprime è l’inconsistenza e la crassa ignoranza della gran parte dei candidati, per non parlare dei giornalisti, conduttori o intervistatori che siano che per di più sono tutti, nessuno escluso, di parte.

Lilly Gruber

Lilly Gruber – per fare un esempio eclatante – chiede a Mario Monti “Perché presentate una lista unica al senato e tre differenti alla camera?” dimostrando di non conoscere affatto le diverse leggi elettorali riguardanti i due rami del parlamento, la qual cosa è imperdonabile.

Il predetto ragionierucolo che risponde di non saperlo e che gli hanno detto che si deve fare così e solo per questo andrebbe lapidato.

Un ex alto magistrato come Piero Grasso – al quale nessuno ha chiesto perché mai voglia diventare deputato o senatore – sentendo il quale ci si chiede come abbia fatto ad arrivare tanto in alto e, soprattutto, di quale infimo livello debbano essere quanti, evidentemente meno capaci di lui, gli erano sottoposti.

E si potrebbe continuare all’infinito magari trattando dell’ignoranza di Walter Veltroni e Massimo D’Alema che, vedrete, se il PD vincerà ritroveremo titolari di importanti ministeri.

Viene voglia di lasciar perdere e di rifugiarsi nella lettura.

Poi, però, pensi che questa gente governa e governerà il Paese e, nell’impossibilità di fare altro, almeno – come in queste righe – denunci.

3 Responses to La campagna elettorale in corso? Ignoranti allo sbaraglio

  1. Carmine Ferrara ha detto:

    Ieri sera ho visto Ballarò….una pena!!! Da quello che ho sentito, solo per citare un argomento trattato, sembrerebbe che l’IMU si sia auto generata ed installata nel sistema fiscale come un “virus telematico”….ora tutti la vogliono togliere!!! Per non parlare di Pietro Grasso che si è prodotto in una performance veramente barbina. Ci attendono giorni sempre più incredibili. Poveri noi!!!

  2. Rita ha detto:

    Sono veramente spaventata per il futuro dei nostri figli e nipoti!

  3. Adrio ha detto:

    La Lilli è sempre stata una signora a mezzo busto, non doveva pensare, soltanto leggere le notizie preparate; Piero Grasso evidentemente è stato spinto. Servivano pedine nuove da spostare a proprio piacimento nell’apparato. Non c’è bisogno di una grande preparazione in questo. Per quanto riguarda Monti è soltanto un economista che per dare dei risultati ha bisogno di tempo, come l’allenatore nuovo in una squadra di calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *